Santa Hildegard di Bingen veejay di MTV

Santa Hildegard di Bingen nacque a Bermersheim, nell’Assia-Renana, nel 1098, poco prima che i crociati occupassero Gerusalemme. Fu monaca benedettina e mistica. Il suo vero nome è Hildegard von Bingen. Nella sua vita fu anche scrittrice, musicista, cosmologa, artista, drammaturga, guaritrice, linguista, naturalista, filosofa, poetessa, consigliera politica, profetessa e compositrice di musica. Fondatrice del monastero di Bingen, fu non di rado attrito con il clero per il suo coraggioso e spiccato anticonformismo. Nonostante le resistenze riuscì a ribaltare il concetto monastico che fino ad allora era, e per molto tempo ancora sarebbe stato, inamovibile, preferendo una vita di predicazione aperta verso l’esterno a quella più tradizionalmente claustrale. Non ebbe timore ad uscire dal convento per conferire con vescovi e abati, nobili e principi. In contatto epistolare con il monaco cistercense Bernardo di Chiaravalle, sfidò con durissime parole l’imperatore Federico Barbarossa, fino ad allora suo protettore, quando questi oppose due antipapi ad Alessandro III. L’imperatore non si vendicò dell’affronto, ma lasciò cadere il rapporto di amicizia che fino ad allora li aveva legati.

Il cantante statunitense Devendra Banhart ha composto una canzone su di lei, “Für Hildegard Von Bingen”. In un’intervista a “D di La Repubblica”, (9 marzo 2013, p. 49) dichiara: «Mi ha colpito la vita di Santa Hildegard di Bingen, mistica rivoluzionaria, donna di straordinaria cultura e talento, grande compositrice e scrittrice, filosofa, drammaturga. Me l’immagino in un mondo parallelo, moderno, mentre un giorno, fra le mura del suo convento, scopre una videocassetta con immagini dei primi vj di Mtv e decide di diventarlo pure lei per diffondere i suoi messaggi».

Testo tradotto, qui: “Ora se ne sta andando / Congregazione / Lascia le abbazie / Soffocamento / Lei sogna un cambiamento delle abitudini monastiche / Ora sta lavorando in una stazione televisiva / In onda come una VeeJay / Nei quartieri alti”.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

You May Also Like