Whitney Houston: quando lo showbiz uccide la voglia di vivere

Ieri mattina ho appreso dalla radio la notizia della morte di Whitney Houston. Fu proprio una canzone alla radio che mi presentò il suo talento. Lei subito occupò uno spazio speciale nei gusti personali, tra il punk e la new wave. La sua voce incantava. Ora lei non c’è più, compagna di Amy chissà in quale stanza dell’eternità.

La lista delle morti premature nella musica si allunga sempre di più. Una litania cantata controvoglia in una laicissima via crucis, calvario che ci porta via un’altra leggenda della musica.  (leggi tutto)